1898 cannonate a Milano. Libro fotografico sui moti del '98 a Milano

10,00 €
Tasse incluse

Aa. Vv. - 1998 - ISBN 88-86345-24-0 - Colibrì

Ultimi articoli in magazzino

In queste pagine si raccontano le vicende dell'insurrezione operaia che ebbe luogo a Milano i primi giorni di maggio del 1898, con le cruente conseguenze volute dal generale Bava Beccaris, che rispose alla folla coi cannoni e fu premiato per questo da re Umberto I con una medaglia. La storia si concluse con l'intervento di Gaetano Bresci, l'anarchico che vendicò i morti di Milano assassinando il re, e che morì, presumibilmente suicida, in carcere. La narrazione è corredata da splendide fotografie dell'epoca. La Milano della finanza e della cogestione sindacale ha dimenticato. Bava Beccaris il macellaio, il suo padrone Re Umberto che pagherà con la vita, per mano di Gaetano Bresci, la colpa dell'eccidio. A cento anni da quei sanguinosi fatti, questo libro raccoglie con foto e testimonianze d'epoca l'avvertimento di Blanqui: «[...] per i proletari che si lasciano divertire dalle passeggiate nelle strade, dai piantamenti degli alberi della libertà, dalle frasi sonore da avvocato, ci sarà dell'acqua benedetta dapprima, delle ingiurie in seguito, in fine la mitraglia, la miseria sempre.».

chat Commenti (0)
Ancora nessuna recensione da parte degli utenti.