Menù
Home page
Registrati
Profilo utente
I tuoi ordini
Il tuo carrello
Termini e condizioni
Offerte
Novità

Categorie
Achab
Argonavis Edizioni
Arterigere
AttilioFraccaroEditore
Autoproduzioni Fenix
Azione Sperimentale
Bébert Edizioni
ben...Essere
BFS Edizioni (Biblioteca Franco Serantini)
Biblohaus
Bizzarro!
Book Editore
Casa di Marrani
CD Musica
Centro Documentazione di Pistoia
Centro Espressioni Cinematografiche
Centro Studi Cinematografici
Cinemareale Associazione Culturale
Cinemazero
Città del Sole Edizioni
Colibri'
Diest
Dissensi Edizioni
Drago Edizioni
Ecomuseo Colombano Romean
Edicta
Edizioni Creativa
Edizioni del Faro
Edizioni L'internazionale
Edizioni Nautilus Torino
Edizioni S
Ellin Selae
EMI
Ente dello Spettacolo
Eris Edizioni
Ermes
Ferrari Editore
Frullini Edizioni
Gallino
GME Produzioni
Il Ciliegio
Il Galeone
Immanenza
Impremix
Intra Moenia
Isonomia
Istrixistrix
Jona editore
Kappa Vu
Kurumuny
L'Obliquo
La Cineteca del Friuli
La città del sole
La Fiaccola
La Mandragora
La Memoria del Mondo
La Piccola
La Rosa
La Tana
La Zattera dell'Arte
La Zisa
Lorusso Editore
Lu.Ce Edizioni
Magmata
Malanotte Autoproduzioni
Marco
Marx Ventuno
MC Editrice
Memoria Generazionale
Michele Manca Edizioni
Moroni Editore
Multimedia
Muscles
Nautilus
NonCredoLibri
Ortica Editrice
Petite Plaisance
Porfido
Progetto Accademia
Prospettiva Editrice (Civitavecchia)
Prospettiva Edizioni
Punto Rosso
Rave Up
Red Star Press
Rinascita Edizioni
Sabbiarossa Edizioni
Sala
Sankara
Savej
SEB 27
Secondavista Edizioni
Seminario Veronelli
Sensibili alle foglie
Serarcangeli
Shambhu
Sicilia Punto L Edizioni
Simple
Società di Mutuo Soccorso Ernesto de Martino
Storia Ribelle
Tabor
Tucker Film
Zambon
Zero in Condotta

CERCA
inserisci una parola:
 
 
     

offerte

1895-1914 LA PRIMA GRANDE CRISI EPISTEMOLOGICA DEL MARXISMO. LA LEZIONE MANCATA



Prezzo*: € 20,00 Inserisci nel carrello  Inserisci nel carrello

*Il prezzo si intende IVA inclusa

Descrizione

Luigi Vinci

1895-1914
La prima grande crisi
epistemologica del marxismo. La lezione mancata


Irrompono prepotentemente temi e problemi nuovi: Seconda Rivoluzione Industriale, welfare, democrazia
parlamentare, imperialismo


Capitolo I. Seconda Rivoluzione Industriale, Lunga Depressione del 1873-95, questione del partito, questione della democrazia, questione delle riforme, questione quindi delle forme del passaggio al socialismo e questione dei loro contenuti. Risposta determinista (la necessità del “crollo” capitalistico) al tema della portata della crisi in corso dell’economia. Dunque la formazione, parzialmente introdotta da Engels, sviluppata da Kautsky, del “marxismo ortodosso”

Capitolo II. Come l’eredità di Marx si sia rivelata solo in parte ridotta fungibile agli eredi partecipi della fase del modo di produzione capitalistico successiva a quella in cui egli aveva operato, che verrà a costituirsi nel contesto della Lunga Depressione 1873-1895; e come tale ridotta fungibilità si debba largamente a quegli elementi di dipendenza dall’hegelismo che in Marx formano il livello più astratto e generale, ontologico, di riflessione

Capitolo III. Alla vigilia del Bernstein-Debatte

Capitolo IV. Esplode, a seguito degli articoli del 1896 di Bernstein sulla Neue Zeit, la prima “crisi epistemologica” in seno al marxismo: niente delle previsioni dei marxismi precedenti riscuote riscontri, anzi quelli in campo la invalidano in radice. I caratteri assunti in Occidente dal capitalismo dei quali verso la fine dell’Ottocento comincia a ragionare la socialdemocrazia tedesca, la sua coessenziale discussione sulla transizione al socialismo e sulle forme di quest’ultimo, l’opinione in essa quasi generale, benché al tempo stesso disomogenea, che il socialismo sia la realizzazione di organiche riforme economiche e politiche

Capitolo V,. Costituzione graduale dei fattori che porteranno alla Prima Guerra Mondiale, loro accelerazione. Il dilagare in Europa del nazionalismo, i tentativi della II Internazionale di impedire la guerra, il suo scoppio, il passaggio sciovinista del grosso dei suoi gruppi dirigenti, il suo collasso

Luigi Vinci è stato un protagonista della storia della nuova sinistra italiana, prima in Avanguardia Operaia e poi in Democrazia Proletaria. Per dieci anni è stato parlamentare europeo per il Partito della Rifondazione Comunista. Per le Edizioni Punto Rosso ha pubblicato diversi libri, tra cui Il problema di Lenin (2014), Bivio europeo (2017), Democratismo, socialismo, marxismo (2017) e Unione Europea a rischio collasso (2018).

Pagg. 458, 20 Euro.






Torna alla homepage




CARRELLO DELLA SPESA
  sono presenti
0 prodotti
 
     

Login

NEWSLETTER
inserisci la tua email:
 
 
     

Novità