Menù
Home page
Registrati
Profilo utente
I tuoi ordini
Il tuo carrello
Termini e condizioni
Offerte
Novità

Categorie
Achab
Argonavis Edizioni
Arterigere
AttilioFraccaroEditore
Autoproduzioni Fenix
Azione Sperimentale
Bébert Edizioni
ben...Essere
BFS Edizioni (Biblioteca Franco Serantini)
Biblohaus
Bizzarro!
Book Editore
Casa di Marrani
CD Musica
Centro Documentazione di Pistoia
Centro Espressioni Cinematografiche
Centro Studi Cinematografici
Cinemazero
Città del Sole Edizioni
Colibri'
Diest
Dissensi Edizioni
Drago Edizioni
Ecomuseo Colombano Romean
Edicta
Edizioni Creativa
Edizioni del Faro
Edizioni L'internazionale
Edizioni Nautilus Torino
Edizioni S
Ellin Selae
EMI
Ente dello Spettacolo
Eris Edizioni
Ermes
Ferrari Editore
Frullini Edizioni
Gallino
GME Produzioni
Il Ciliegio
Il Galeone
Immanenza
Impremix
Intra Moenia
Isonomia
Istrixistrix
Jona editore
Kappa Vu
Kurumuny
L'Obliquo
La Cineteca del Friuli
La città del sole
La Fiaccola
La Mandragora
La Memoria del Mondo
La Piccola
La Rosa
La Tana
La Zattera dell'Arte
La Zisa
Lorusso Editore
Lu.Ce Edizioni
Magmata
Malanotte Autoproduzioni
Marco
Marx Ventuno
MC Editrice
Memoria Generazionale
Michele Manca Edizioni
Moroni Editore
Multimedia
Muscles
Nautilus
NonCredoLibri
Ortica Editrice
Petite Plaisance
Porfido
Progetto Accademia
Prospettiva Editrice (Civitavecchia)
Prospettiva Edizioni
Punto Rosso
Rave Up
Red Star Press
Rinascita Edizioni
Sabbiarossa Edizioni
Sala
Sankara
SEB 27
Secondavista Edizioni
Seminario Veronelli
Sensibili alle foglie
Serarcangeli
Shambhu
Sicilia Punto L Edizioni
Simple
Società di Mutuo Soccorso Ernesto de Martino
Storia Ribelle
Tabor
Tucker Film
Zambon
Zero in Condotta

CERCA
inserisci una parola:
 
 
     

offerte

IN PUNTA DI VIBRAM


Prezzo*: € 16,50   Siamo spiacenti, il prodotto non è al momento disponibile.

Richiedi avviso

*Il prezzo si intende IVA inclusa

Descrizione

In Punta di Vibram

AA.VV. - 2005

Vincitore ex-aequo del premio letterario "Alpini Sempre" 2005

In Punta di Vibram racconta, per mezzo di numerose voci (alcune delle quali già note al pubblico) una delle storie meno conosciute, ma tra le più suggestive, dell'esercito italiano nel secondo dopoguerra: l'ultimo periodo di vita della Scuola Militare Alpina, che per quasi un secolo è stata la fucina degli ufficiali e sottufficiali di complemento, di coloro cioè che sarebbero andati a comandare i mitici Alpini, solo a condizione di superare un corso tra i più duri, qualificati e selettivi del mondo (prerequisito forse irrinunciabile, se si voleva avere il rispetto di quei rudi e tosti montanari...).

Una storia narrata dagli stessi protagonisti, e quindi non ufficiale (anche se scritta da ufficiali), ma disincantata, a volte umoristica, a volte commossa, altre un po' sbruffona, com'è giusto che sia, parlando di buoni soldati.

Vogliamo anticiparvi qui alcuni degli autori più famosi, fra coloro che hanno contribuito a dar vita a quest'opera: Mario Rigoni Stern, che da subito ne ha apprezzato spirito e finalità, come lascia trasparire nel finale dello splendido, denso, evocativo brano che ci ha "regalato"; Bruno Pizzul, che con entusiasmo ha rievocato quello che lui stesso definisce "il periodo più bello e coinvolgente" della sua vita, pur anteponendo un memorabile "distinguo"; Simone Moro, l'alpinista famoso in tutto il mondo, che ha narrato uno degli episodi più salienti e allo stesso tempo più "alpini" della sua intensa attività; Cesare Di Dato, il generale della riserva che da anni dirige "L'Alpino", la rivista che l'Associazione Nazionale Alpini distribuisce in tutta Italia ai propri iscritti, il quale ha lasciato una testimonianza che ci riempie d'orgoglio tanto più, in quanto deriva da una fonte autorevole ed esterna, per quanto a noi da sempre vicina, quella degli ufficiali in servizio permanente effettivo.

Paolo Berardengo, il capo redattore dell'ufficio centrale di Quotidiano Nazionale, che ha rappresentato un gustoso dialogo col padre, già comandante della Scuola e Carlo Gobbi, il decano della "Gazzetta dello Sport", che propone un fulminante affresco dei mesi trascorsi ad Aosta, hanno contribuito ad elevare lo spessore stilistico ed il "tasso" letterario dell'antologia.

Mainardo Benardelli, diplomatico di carriera, ci ha regalato un racconto feroce e allo stesso tempo toccante, nel quale - nello spazio di poche pagine - è riuscito non solo ad affrescare la sua naja, ma a fornire un autentico spaccato sulla sua vita, sempre in giro per le nostre missioni di tutto il mondo.






Torna alla homepage




CARRELLO DELLA SPESA
  sono presenti
0 prodotti
 
     

Login

NEWSLETTER
inserisci la tua email:
 
 
     

Novità